Occhiali? No grazie, ho fatto il laser!

Chirurgia Laser varese

Difetti visivi come la miopia, l’ipermetropia, l’astigmatismo e la presbiopia sono destinati a diventare solo un fastidioso ricordo.
La D.ssa Paltrinieri – direttore sanitario del Centro Medico Oculistico di Varese – ci spiega come attraverso la chirurgia laser è possibile non fare più uso degli occhiali.

Nella vita di ognuno di noi, ci sono oggetti che entrano a far parte del quotidiano e di cui pensiamo che non potremmo più farne a meno. Tra questi compaiono le comuni lenti da vista che rappresentano, per chi le indossa, un ostacolo alla propria attività.

La chirurgia laser cura i diversi difetti visivi con metodi non invasivi che durano nel tempo e che non hanno alcun tipo di controindicazione per chi vi si sottopone.

Al Centro Medico Oculistico di Varese ci si occupa di chirurgia refrattiva da oltre 20 anni, e si opera con il nuovissimo e all’avanguardia sistema Laser ad eccimeri Teneo 317. Ecco alcuni chiarimenti ai più comuni interrogativi sui difetti visivi e sul laser:

Quali sono i difetti visivi che possono essere corretti con il laser?

Gli interventi laser possono correggere perfettamente la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo. Oggi possiamo intervenire anche con eccellenti risultati nelle problematiche legate alla presbiopia.

Cos’è la presbiopia?

La presbiopia è un difetto della messa a fuoco da vicino e dipende principalmente dall’invecchiamento dei tessuti. È un processo fisiologico che rende meno efficiente la funzione di “accomodazione”, ossia la capacità del cristallino di mettere a fuoco immagini distanti circa 30-50cm.

Presbiopia VareseÈ un difetto che riguarda un po’ tutti e diventa maggiormente evidente dopo i 45 anni di età. Questo difetto rende difficile leggere, comporre numeri di telefono, usare il computer senza l’ausilio degli occhiali. Va quindi a complicare tutte le normali attività svolte nell’arco della giornata ed è ancora più problematico se si usano già gli occhiali a correzione di miopia, ipermetropia o astigmatismo, perché in questi casi bisogna ricorrere ai doppi occhiali o alle lenti multifocali, che non tutti tollerano.  Il laser rappresenta il futuro, permettendo di risolvere i disagi causati dall’utilizzo degli occhiali.

 

Chi può sottoporsi ad un intervento laser? Ci sono controindicazioni?

Chirurgia Laser a VareseTutti i pazienti che presentano un difetto visivo stabile, indipendentemente dall’età.

Chiaramente è necessario eseguire una visita finalizzata all’intervento, così da poter dare un parere di idoneità. È compito del medico in questi casi spiegare al paziente in modo chiaro quale sia la tecnica laser più idonea per la correzione del difetto visivo, il decorso post-operatorio e i tempi di recupero.

 

Le controindicazioni sono poche perché la chirurgia laser non è invasiva, non taglia e non richiede punti di sutura, ha un livello di sicurezza elevatissimo e i risultati durano nel tempo.


È un intervento lungo? E dopo quanto si possono riprendere le normali attività quotidiane?

Chirurgia Laser Presbiopia a VareseLa tecnologia migliora le apparecchiature anno dopo anno per questo i disagi per la persona diminuiscono, così oggi servono davvero pochi minuti, più o meno lo stesso tempo che impieghiamo per la pausa caffé.

L’intervento non richiede sedazione, l’anestetico viene somministrato sotto forma di collirio e vengono operati entrambi gli occhi nella stessa seduta.

Il tutto si esegue in regime ambulatoriale senza degenza e gli occhi non necessitano di essere bendati. Il soggetto operato può tornare alle normali attività quotidiane dopo pochi giorni con l’unico impegno di sottoporsi ai controlli di routine.

Sei interessato ad un intervento laser? Hai dei dubbi e ne vuoi sapere di più?

La D.ssa Paltrinieri è a tua disposizione per eventuali chiarimenti. Scrivici o chiamaci al numero 0332 23 79 41. Oppure prenota direttamente qui la tua visita medico-oculistica.

Commenta da Facebook

commenti